Comunicati stampa

Torna Apolide Festival, dal 20 al 23 luglio

Ventesima edizione per Apolide Festival, tra i festival più longevi d’Italia, che dal 20 al 23 luglio 2023 torna a sorprendere con la sua formula unica.

Ventesima edizione per Apolide Festival, che dal 20 al 23 luglio 2023 torna a sorprendere con la sua formula unica e originale. Quattro giorni non-stop tra musica, spettacoli dal vivo, socialità e natura, nel luogo speciale del Festival, l’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè, incastonata nel verde tra Torino e Ivrea.

Organizzato da Associazione To Locals ETS, e dal 2019 in collaborazione con Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour, è realizzato grazie al sostegno di Ministero della Cultura, Regione Piemonte, in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo, e grazie al contributo di Camera di Commercio Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Gal Valli del Canavese.

Un’edizione speciale che evidenzia in modo ancora più forte il carattere di Apolide: indipendente, creativo e curioso, con un’attitudine costante alla conoscenza e alla condivisione, alla sperimentazione e contaminazione tra generi.

Ne è assoluta dimostrazione la line up di questa edizione, che ospita oltre 50 artisti provenienti da tutto il globo: dagli Usa con JEFF MILLS, JEAN-PHI DARY AND PRABHU EDOUARD e SOUL CLAP, all’Australia con XAVIER RUDD, dal Medioriente con NOGA EREZ (ISR) e OMAR SOULEYMAN (SYR) al Messico con COCO MARIA fino all’Europa con AVALANCHE KAITO (BE), KERALA DUST e DEADLETTER (UK)THUMPER (IRL) e BULGARIAN CARTRADER (BG), tutti per la prima volta in Italia, e ancora THEON CROSS dei SONS OF KEMET (UK) e SAITÜN (SVI), in un vero giro del mondo a tempo di musica in quattro giorni.

A questi si uniscono alcuni dei nomi più interessanti del panorama musicale nazionale come LUCIO CORSI, KHALAB, LOLLINO, LEATHERETTE, MATERAZI FUTURE CLUB, ALTEA, R.Y.F. e molti altri, in un succedersi di live, dj set e performing arts, dal mattino alla notte, sui consueti tre palchi del Festival: Main stage, Boobs stage e Soundwood/Parade78 stage.

Le attività

A questa ampia e varia proposta musicale si aggiungono le attività sportive e olistiche e i workshop creativi che arricchiscono il tempo insieme, nella bellezza del luogo, rendendo unica e personale l’esperienza di Apolide or, life in the woods. Un esempio virtuoso di convivenza pacifica tra uomo e natura, un’immersione rigenerante per corpo e spirito nel bosco, da sempre habitat del Festival, che in questo ventesimo anniversario trova espressione, oltre che nel titolo dell’edizione e nell’artwork dell’illustratore Gianluca Folì, anche nelle parole dell’autore NICOLA LAGIOIA, ospite di uno speech inaugurale, il sabato sera del Festival sul main stage, intitolato La saggezza dei boschi (22 luglio).

Quest’anno Apolide rafforza ancora di più il suo impegno a sostegno di politiche di sostenibilità sociale e ambientale. E lo fa anche coinvolgendo artisti e realtà che da anni si spendono su queste tematiche. A partire da Lorenzo Gianeri aka LOLLINO (21 luglio), star internazionale della techno e fondatore di XP – #danceforchange, progetto promotore di un modello di clubbing green e sostenibile, realizzato in collaborazione con Club Futuro grazie al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ART~WAVES. Per la creatività, dall’idea alla scena”, che farà un vero e proprio takeover del Soundwood stage del festival.

Ecco dunque che quel palco sarà calcato da un altro grande nome internazionale impegnato attivamente: SOUL CLAP (USA), fondatore di Djs FOR CLIMATE ACTION, comunità di dj che sostiene la lotta al cambiamento climatico, special guest dell’open air domenicale, viaggio sonoro verso mondi sotterranei con i dj protagonisti di TUM e di Spicy Sunday: JACI, COBRA, MARCO MOU e GAMBO ad aprire il ballo per SOUL CLAP, lo special guest per questo SpicyTUM nel bosco di Apolide.

XP

Grazie a XP – #danceforchange, verrà inoltre realizzato un report sulla sostenibilità ambientale del festival, nell’ottica di lavorare su una continua e costante diminuzione dell’impatto sull’ambiente circostante anche nelle future edizioni.

Il festival da sempre mette al centro il benessere del suo pubblico e della natura e del territorio in cui è calato: per Apolide i temi della sostenibilità e dell’accessibilità sono quindi fondamentali, e in virtù di questi, insieme al Gal Valli del Canavese, si pone l’obiettivo di diventare il primo festival outdoor veramente accessibile a tutti e con un bassissimo impatto sull’ambiente. In quest’ottica, grazie alla collaborazione con XP – #danceforchange, sarà organizzato un evento cicloturistico, in collaborazione con BIKE PRIDE, che prevede una pedalata in bicicletta da Torino fino al Festival.

Il programma

Dagli Usa sul Main Stage, per l’inaugurazione del festival Giovedì 20 luglio, arriva l’icona mondiale della techno, JEFF MILLS insieme ai musicisti JEAN-PHI DARY E PRABHUO EDOUARD in “Tomorrow Comes The Harvest”, che raduna i tre intorno alle sonorità dell’omonimo album a cui Mills ha lavorato nel 2018 insieme al pioniere dell’Afro-beat Tony Allen scomparso nel 2020.

Jeff Mills, Jean-Phi Dary e Prabhuo Edouard

Pace, amore e tolleranza è il messaggio dei due co-headliner di Venerdì 21 luglio, entrambi protagonisti della scena elettronica internazionale: da Israele la giovane artista NOGA EREZ, impostasi sulla scena contemporanea con Off the radar (2017) l’acclamato album di debutto. Batterie e sintetizzatori fulminei, una voce avvolgente e una brillante presenza scenica assicurano un concerto di quelli che restano nella memoria. Dalla Siria l’inconfondibile suono di OMAR SOULEYMAN, eccellenza delle feste senza confini con le sue versioni elettroniche della dabka, musica tradizionale mediorientale.

Sabato 22 luglio dall’emisfero australe il cantautore e polistrumentista XAVIER RUDD, autore della super hit Follow The Sun, porta il suo stile tra reggae, world e rock, in concerto per la presentazione dal vivo del nuovo e decimo disco Jan juc moon.

Il tour del globo si chiude Domenica 23 luglio in Italia con il live di LUCIO CORSI, autore e musicista dalla cifra unica e dalla poetica altamente riconoscibile grazie al suo stile originale che mescola il rock d’autore alle sonorità folk di canzoni surreali, come ben dimostra il suo ultimo album La gente che sogna.

Un festival con proposte innovative

Accanto a questi nomi, alcune tra le proposte più interessanti e innovative d’Europa. A cominciare dalla stella del nu jazz THEON CROSS, già Sons of Kemet, (20 luglio) con la sua versatile tuba in formazione a tre per il live di Intra-I. E poi, alcuni artisti alla loro prima apparizione in Italia: dallo show deflagrante del trio che unisce le tradizioni orali del griot dell’Africa occidentale e il post-punk belga degli AVALANCHE KAITO (20 luglio) alla scena britannica da cui provengono il suono contemporaneo dance punk, funk, new wave dei DEADLETTER (23 luglio) e il trio londinese KERALA DUST (22 luglio) con il nuovo album Violet Drive, fino al sound massimalista degli irlandesi THUMPER (21 luglio), due batteristi e quattro chitarristi, tra le più promettenti band irlandesi del momento.

Noga Erez – credit Tal Abudi
Boobs stage

Tra ritorni e prime volte la nuova scena italiana invade il BOOBS STAGE con l’alternative band MILLAIS FLOWER HONEY e la psichedelia di SOCIETA’ COSMICA; con i vincitori del Premio Fred Buscaglione 2023, HEY!HIMALAYA (20 luglio); l’intreccio tra dance-punk, post-disco e surrealismo di stampo kraut-rock dei PLANET OPAL e la voce di ALTEA dei Thru Collected, al suo debutto solista (21 luglio); le sfuriate punk miscelate ad atmosfere jazz e suggestioni no-wave dei LEATHERETTE, con la sovversiva danza del fuoco dance punk di R.Y.F. progetto solista di Francesca Morello e con il dj e produttore italo canadese BRUNO BELISSIMO (22 luglio); con il collettivo PIETRA TONALE, attivo in ambito di improvvisazione e ricerca musicale e il mix di calcio e musica dei MATERAZI FUTURE CLUB in campo con Formazione Titolare (23 luglio).

Da oltralpe arrivano invece i personalissimi progetti artistici di BULGARIAN CARTRADER, eclettico cantante e produttore di Sofia per la prima volta in Italia (22 luglio), e degli svizzeri SAITÜN con le loro travolgenti avventure psichedeliche (21 luglio). Gli artisti Leatherette, R.Y.F e Pietra Tonale arrivano ad Apolide grazie a Glocal Sound, vetrina della giovane musica d’autore promossa dalla Fondazione Piemonte dal Vivo mentre i giovani artisti di SofaSoGood introducono ogni giornata.

Soundwood

Il cuore elettronico di Apolide, SOUNDWOOD, per la direzione artistica del producer e dj resident Alessandro GAMBO, si inserisce nella futuristica scenografia di PARADE78. In programma alcuni tra i più interessanti nomi, tra dj e producer, del panorama della musica elettronica nazionale ed internazionale. Oltre ai già citati LOLLINO (21 luglio) e SOUL CLAP (23 luglio), il mix di suoni provenienti da culture musicali diverse con la messicana COCO MARIA (20 luglio).

Con KHALAB alter ego afro elettronico di Raffaele Costantino e con MA NU & INOKI (22 luglio). Alcuni tra i più significativi resident delle notti del capoluogo piemontese arricchiscono il dancefloor di Apolide: TOPPER, TRIPTEASE, 4MINA, GIULIA TR, ONDA PACIFICA & DISCO MODERNI, ALESSANDRO NIGRO E ANDREA VIETTI, COBRA, RED ROB, MARCO MOU, DEVOZIONI BALEARI E JACI.

Apolide è anche la piazza dove artisti e compagnie di circo contemporaneo creano magie e incanti, per una rassegna che, organizzata in collaborazione con Fondazione Piemonte dal vivo, porta in scena: lo spettacolo comico musicale Troppe arie del TRIO TRIOCHE, Il genio impossibile SHEZAN, genio bizzarro, senza lampada e senza padrone, alla ricerca del fantomatico strofinatore. Ruota Cyr, comedy, equilibrisimi e fuoco sono alcuni degli elementi dello show di LEO SBRINDOLA mentre coreografie acrobatiche e teatro fisico animano il White Hole di LINDA WANDER VELLAR e CHILOWATT in Error 404.

Come di consueto un ricco programma di incontri, workshop creativi, attività sportive outdoor e olistiche per regalarsi momenti di relax e benessere. L’area kids, per far giocare i bambini in mani sicure, l’area camping con una zona riservata alle famiglie e Glamping (adatto per chi vuole vivere un’esperienza più comoda), l’area market di prodotti artigianali e l’area food & beverage completano la straordinaria offerta di Apolide, per permettere quattro giorni di pura evasione.

Un festival che ti accoglie

Dalle 10 del mattino fino a notte fonda, dalla colazione fino ai cocktail notturni, Apolide offre a tutte e tutti un luogo sicuro, protetto e perfetto per ogni esigenza, per chi vuole divertirsi ma anche per chi vuole rilassarsi. Un vero e proprio villaggio esperienziale dalle mille possibilità, in cui vivere le proprie ferie in contatto con la natura e ricaricare le energie scegliendo le attività più adatte alle proprie necessità.

Apolide è tutto questo, un Festival che crea valore, un valore riconosciuto negli anni anche istituzionalmente e che gli ha permesso di aggiudicarsi la nomina “Green Man Festival italiano” nell’Italian Music Festival e di ESNS Exchange (ex Etep – European Talent Exchange Program, insieme alle più grandi manifestazioni del mondo e, più recentemente, di entrare nella rete internazionale IEAP (International Emerging Artist Project di Gigmit) e KEYCHANGE.

Biglietti

Le prevendite per Apolide Festival sono disponibili sul circuito di vendita www.mailticket.it www.ticektone.it e Dice.

a cura di
staff

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Atlante – Wishlist Club, Roma – 12 maggio 2023
LEGGI ANCHE – Si chiude il sipario degli The Smashing Pumpkins con “Atum – act III”

Se hai letto questo articolo, potrebbe interessarti anche questo